L'identità italiana (Storica paperbacks) (Italian Edition) by Ernesto Galli della Loggia

By Ernesto Galli della Loggia

Frutto di una vicenda millenaria, ricca di prestiti e contaminazioni, resa possibile dall'esistenza di un unico terreno storico: l'identità italiana è tuttora percepita come fragile e non ha saputo tradurre nelle forme della modernità un'idea unitaria del paese. E' il paradosso su cui riflette Galli della Loggia, intrecciando molti fili: il paesaggio e il quadro ambientale, l'eredità latina e il retaggio cristiano-cattolico, il policentrismo urbano e regionale, l'individuo stretto tra famiglia e oligarchia, l'invadenza della politica e l. a. debolezza dello stato.

Show description

Conoscere la Shoah: 28 (Orso Blu) (Italian Edition) by Massimo Giuliani,M. Giuliani

By Massimo Giuliani,M. Giuliani

Date, luoghi e numeri della Shoah - Quale nome in line with questi eventi storici? - Linee interpretative nella storia della Shoah - Le politiche della memoria - Gli internati militari italiani - Le fotografie della Shoah italiana - Persecuzione nazista contro gli zingari - Il fenomeno del negazionismo - l. a. filosofia davanti alla Shoah - L’impatto della Shoah sulle teologie contemporanee - I giusti delle nazioni - Dire l’indicibile: l. a. letteratura su Auschwitz dopo Auschwitz - Shoah e poesia: quando los angeles parola è memoria e l. a. memoria dolore - los angeles musica e i campi di concentramento - los angeles Shoah nella letteratura israeliana - Letteratura italiana sulla Shoah - Cinema e rappresentazione della Shoah - l. a. Shoah nella pittura contemporanea - Maus di artwork Spiegelman: educare alla Shoah con i cartoons.

Show description

Storia medievale (Italian Edition) by Massimo Montanari

By Massimo Montanari

I caratteri principali del quantity rispondono alle necessità di chiarezza, sinteticità, completezza indispensabili a un testo che si rivolge in primo luogo agli studenti universitari dei corsi di base.

Sul piano dei contenuti, il manuale si segnala according to l'individuazione dei temi essenziali della storia medievale, a ciascuno dei quali è dedicata una lezione monografica completa e autonoma; in step with lo sviluppo coerente delle lezioni secondo un piano cronologico in capitoli compatti e non dispersivi; consistent with l'attenzione rivolta ai meccanismi, ai processi, alle dinamiche storiche e ai risultati delle più recenti conoscenze storiografiche; in keeping with los angeles presenza di cartine che aiutano a collocare gli avvenimenti storici nello spazio e nel pace. L'obiettivo è quello di fornire uno strumento di studio concettualmente chiaro, conciso e aggiornato con uno stile scorrevole e un uso rigoroso dei termini storiografici.

Show description

La Repubblica di Venezia nel Settecento (Italian Edition) by Walter Panciera

By Walter Panciera

In questo libro si ripercorre los angeles storia della Repubblica aristocratica di Venezia nel XVIII secolo e, sulla base della più classica storiografia sull’argomento e degli studi più recenti, si riesce a contrastare ogni visione stereotipata dell’ultimo secolo di vita di un antico stato, del suo territorio e di una società complessa, nei quali non mancarono contraddizioni, nuovi fermenti e antiche debolezze. l. a. Serenissima, infatti, non divenne mai una nazione moderna, nel senso che oggi si dà a questa espressione. l. a. metropoli di Venezia rimase fino all’ultimo e in modo consapevole non una capitale, bensì los angeles Dominante. Particolarismo e policentrismo sono los angeles chiave according to capire i limiti e forse l’eredità profonda del suo dominio, da Corfù fino all’Adda. los angeles debolezza della Repubblica di fronte ai grandi stati europei si rivelò nel Settecento tanto più evidente in quanto frutto dell’evoluzione di una città-stato ferma nei suoi caratteri fondamentali a due secoli prima, quando aveva raggiunto il vertice della sua potenza.

Tuttavia, se a mancare in larga misura furono le riforme in campo politico e sociale, sul piano socio-economico l. a. Terraferma veneta fu molto meno “contadina” di quanto si sia spesso supposto e tutt’altro che chiusa in se stessa. Altrettanto si può dire, in questo senso, sotto il profilo culturale: los angeles stagione dell’Illuminismo veneto fu vivace e feconda di idee, di progetti e di realizzazioni, come dimostra l’opera di Carlo Goldoni o l. a. fioritura di gazzette e giornali.

Show description

Le battaglie dei cavalieri: L'arte della guerra nell'Italia by Marco Scardigli

By Marco Scardigli

l. a. storia militare è fatta di strategie, logistica, tecniche e tecnologie. Ma è soprattutto una storia di uomini. Ed è questo il volto delle vicende belliche che racconta Marco Scardigli analizzando le battaglie avvenute sul suolo italiano dall'invasione longobarda, nel VI secolo, al Trecento. Con il risultato di sgombrare il campo da luoghi comuni e falsi miti, a cominciare dall'icona del cavaliere senza macchia e senza paura, rivestito di una sfolgorante armatura quanto di un by myself di leggenda non sempre giustificato. Scorrono, pagina dopo pagina, i piccoli conflitti, tra feudatari o tra città, e le grandi guerre con gli episodi resi immortali dalla letteratura: dalla battaglia di Legnano, attorno a cui si è costruita l'epica dei comuni italiani, a Montaperti, "lo strazio e 'l grande scempio / che fece l'Arbia colorata in rosso", fino a Campaldino, nella quale combatté l'Alighieri stesso. I protagonisti hanno talvolta nomi famosi, come Carlo Magno, Barbarossa e Federico II, ma sono soprattutto i signori e le città italiane e i tanti popoli, dalle tribù germaniche ai bizantini, dai normanni agli arabi, che nel corso di otto secoli hanno vissuto e combattuto sui territori della penisola.

Show description

In nome di Dio e della patria: I bambini rubati dal regime by Pietro Badaloni

By Pietro Badaloni

Tutto è partito da una donna, Mar Soriano, che con tenacia e pazienza, a metà degli anni Novanta, ha iniziato los angeles sua battaglia in line with rintracciare los angeles sorella Beatriz, nata a Madrid nella clinica O’Donnell il three gennaio 1964. los angeles bimba non period morta, come i medici avevano detto ai genitori. period stata venduta. Beatriz è una degli oltre trecentomila niños robados. Trentamila i casi accertati solo tra il 1939 e il 1945. Un «furto» di massa iniziato alla tremendous della Guerra civile spagnola, e che vede sul banco degli imputati il regime franchista, medici, infermieri ed esponenti della Chiesa cattolica. Questa rete segreta, infatti, si teneva in piedi anche grazie alla complicità di sacerdoti e suore. Erano loro advert affidare i figli degli oppositori politici alle famiglie fedeli alla dittatura. Ai genitori veniva impedito di vedere il corpo dei propri bimbi e di partecipare ai «funerali». consistent with evitare - così veniva detto loro - «inutili traumi». Una pratica infame, «in nome di Dio e della Patria», che è continuata fino alla tremendous degli anni Ottanta. Anche perché il traffico di neonati ha fruttato un fiume di denaro. Lo scandalo è scoppiato nel 2011, con los angeles prima denuncia collettiva a un tribunale. Piero Badaloni ha lavorato in keeping with anni a raccogliere l. a. documentazione su questa vicenda che ha letteralmente scioccato los angeles società spagnola. Il libro dà conto anche delle resistenze incontrate da chi voleva fare luce sui niños robados. advert oggi, l’accertamento della verità è affidato alle sole indagini dei procuratori regionali. Centinaia di famiglie e di associazioni della società civile chiedono da pace l’apertura di una commissione d’inchiesta sullo scandalo. Ma inutilmente: il governo guidato da Mariano Rajoy non pare intenzionato a concederla.

Show description

Il campione e il bandito (Saggi. Tascabili) (Italian by Marco Ventura

By Marco Ventura

Le vite di Pollastri e Girardengo ebbero corsi paralleli, e non solo a causa della comune discendenza novese. I testimoni sono concordi: Sante e Costante erano amici, e continuarono a vedersi negli anni della latitanza, si rispettavano e si tenevano informati l'un l'altro. Entrambi provenivano da quella genia tra ligure, francese e piemontese forgiata dalla repute e dal freddo. Entrambi vissero una dura storia di emancipazione dalla miseria. Sante, a dispetto dei suoi crimini (uccise quindici carabinieri) e di tre ergastoli, aveva un senso tutto suo della giustizia. Costante fu il primo campionissimo del ciclismo italiano.

Show description

Un regno che è stato grande: La storia negata dei Borboni di by Gianni Oliva

By Gianni Oliva

L'inaugurazione della pionieristica Napoli- Portici, los angeles prima linea ferroviaria italiana; los angeles costruzione a Caserta della "Versailles italiana " e a Napoli del teatro San Carlo, tempio della musica di Rossini; l'istituzione della prima cattedra universitaria di economia e commercio; le opere di pensatori illuministi come Antonio Genovesi e Gaetano Filangieri; los angeles meraviglia delle nuove scoperte negli scavi di Ercolano e Pompei. Sono solo alcuni aspetti del fervore economico e culturale che anima il Sud mentre al potere s'alternano cinque generazioni di Borboni, re di Napoli e di Sicilia. Sovrani cancellati dalla memoria insieme a un regno che è stato grande e subito dimenticato: una "storia negata" dal Risorgimento, l. a. cui storiografia ufficiale ha descritto il Mezzogiorno prima dell'unità come il regno dell'ignoranza, della paralisi economica, del parassitismo. Ma è stato davvero così? O non si tratta invece di un'immagine mistificata, costruita in keeping with celebrare los angeles nascente epopea unitaria? Attraverso una ricostruzione puntuale e a tratti sorprendente, Gianni Oliva risponde a queste domande ripercorrendo un'esperienza politica che inizia nel 1734, quando Carlo di Borbone diviene re di Napoli e di Sicilia, e prosegue sino al 1861, quando l'ultimo re Francesco II, ormai sconfitto da Garibaldi, è costretto advert abbandonare Gaeta sotto le bombe piemontesi. Emerge così il profilo di una monarchia che, pur condizionata dai ritardi e dalle sopravvivenze feudali, è stata capace di esprimere apprezzabili tentativi di riforma e di ammodernamento. E di un Meridione in line with nulla ai margini dell'Europa, segnato dalle stesse fratture politiche e dalle stesse trasformazioni sociali che scuotono le altre nazioni fra Settecento e Ottocento: nel 1799 los angeles Repubblica Partenopea di Vincenzo Cuoco e Luisa Sanfelice, nel 1820 i moti liberali guidati da Guglielmo Pepe, nel 1848 le barricate a Napoli e a Palermo, quando il ceto medio rivendica una maggiore partecipazione nella gestione del potere. Un racconto nel quale spiccano personaggi come Eleonora de Fonseca Pimentel, Luigi Settembrini, Carlo Pisacane, los angeles cui eredità va rielaborata e inserita in una nuova prospettiva storica. Perché quella dei Borboni è un'epoca contraddittoria ma ricca, troppo frettolosamente archiviata come oscurantista; un'epoca che va restituita alla conoscenza nella sua integrità, guardando così al Mezzogiorno e al suo passato come risorsa e non come problema.

Show description

L'ebreo Fred Wander, straniero in patria (La società moderna by Roveri Alessandro

By Roveri Alessandro

Le principali tappe della vita dello scrittore Fred Wander, spentosi nel 2006 a 89 anni, di cui Einaudi ha pubblicato le memorie di Auschwitz (Il settimo pozzo). Il libro, sulla base di inedite carte vaticane, ricostruisce gli ultimi anni della Repubblica austriaca fino all’Anschluss nazista, che Wander visse con estrema angoscia. Sopravvissuto advert Auschwitz, fece ritorno a Vienna, dove, spinto dall’amore in line with una comunista austriaca, finì in line with accettare un lavoro nella Germania comunista, andando incontro alla delusione del regime totalitario.

Show description

Storia degli Stati Uniti: La democrazia americana dalla by Giovanni Borgognone

By Giovanni Borgognone

“La Costituzione federale del 1787 si apre con tre parole inequivocabili: We, the folk – Noi, il Popolo.”

Una nuova storia degli Stati Uniti aggiornata, agile ma esauriente, dalla narrazione trascinante ma sempre scientificamente rigorosa. Il quantity copre l’intero arco temporale del percorso storico statunitense e si sofferma su tutte le grandi questioni sociali e politiche che l’hanno contrassegnato, dedicando particolare attenzione agli avvenimenti che hanno animato l. a. storia americana della seconda metà del Novecento e del primo decennio del XXI secolo, fino agli sviluppi più recenti. In cosa gli Stati Uniti si sono subito identificati come “diversi dall’Europa”? In che modo percepiscono e perseguono il loro “destino manifesto”? Quale ruolo ha avuto, per altro verso, il Vecchio Continente nel loro sviluppo? Nell’epoca delle sfide globali, comprendere i nodi fondamentali dell’essenza degli Stati Uniti aiuta a capire anche le grandi linee di tendenza della loro politica internazionale che tanto ha influenzato – e influenza – los angeles vita di tutti.

Show description