Una montagna di briciole (Piemme voci) (Italian Edition) by Elena Gorokhova,F. Genta Bonelli

By Elena Gorokhova,F. Genta Bonelli

in line with ingannare l. a. reputation dei suoi figli, nel periodo della grande carestia, los angeles nonna di Elena ha inventato un gioco: se i bambini si lamentano perché da mangiare c'è solo una zolletta di zucchero e una fettina di pane, los angeles nonna li sbriciola nel piatto, trasformandoli in "una montagna di pane e di zucchero". Nella Russia degli anni Sessanta e Settanta, quel gioco diventa l'emblema della sua infanzia e della sua giovinezza. Elena cresce in una famiglia come tante. Un padre membro del partito. Una madre che è nata insieme all'Unione Sovietica, ha visto due guerre e insegna anatomia all'Università di Leningrado. Una donna concreta, ruvida, ossessionata dall'ordine e protettiva in modo asfissiante, proprio come il suo paese. A dieci anni, Lena sente according to l. a. prima volta parlare in inglese e si innamora di quella lingua. make a decision di cominciare a studiarla - prendendo lezioni che ufficialmente sono proibite - nella speranza che le apra le porte verso un futuro migliore. Fino a quando, ottenendo un visto matrimoniale, non riuscirà a uscire dal paese e a trasferirsi in the US, facendo precipitare sua madre nella più profonda disperazione. Una memoir toccante, ironica, magnificamente scritta, in cui l'anelito in step with una vita diversa e los angeles denuncia dell'ipocrisia della società sovietica non sono mai disgiunti da un amore sincero in keeping with il popolo e los angeles cultura russa.

Show description

L'Impero romano. 1 (Italian Edition) by Santo Mazzarino

By Santo Mazzarino

«L'Impero romano, lungi dall'essere l. a. roccaforte della conservazione, è piuttosto l'immagine della disgregazione di un mondo, l. a. storia della classicità che si disfa e muore: il fatto sociologico più rilevante nella storia della nostra cultura.» In quest'opera, Santo Mazzarino affronta i grandi temi della civiltà occidentale, dal saeculum Augustum alla fondazione degli Stati romano-barbarici nel V secolo d.C., in una sintesi che salda l. a. storia dell'Impero alla storia della Chiesa cristiana. Il racconto della cultura romana, dell'economia, della religione e l. a. storia politica e militare si intrecciano in questa organica e brillante narrazione dell'apogeo e della lunga crisi del mondo romano. Questo straordinario classico della storia antica è firmato dal più autorevole dei suoi studiosi.

Show description

Il libro proibito di Hitler: Storia del Mein Kampf (Italian by Sven Felix Kellerhoff

By Sven Felix Kellerhoff

“Ogni grande movimento di questa terra” scrive Hitler nelle leading pagine del Mein Kampf “deve los angeles propria crescita ai grandi oratori e non ai grandi scrittori.” Eppure, osserva: “Per l’esposizione armonica e coerente di una dottrina occorre che i suoi principi fondamentali siano fissati according to sempre”. Nel 1924 Hitler ha bisogno di trovare ascolto presso i suoi sostenitori. Dal carcere di Landsberg, in cui è rinchiuso consistent with alto tradimento dopo il putsch fallito, ridefinisce gli obiettivi del movimento, ne progetta l’evoluzione. Mette nero su bianco los angeles sua visione del mondo. Questo saggio, basato su fonti archivistiche finora inaccessibili, dissipa l. a. confusione sul delirante manifesto di Hitler ripercorrendo l. a. sua evoluzione dalla prima stesura alle controversie attuali, facendo luce sulla sua genesi ammantata di leggende e individuandone le fonti. Le informazioni autobiografiche, in keeping with esempio, non sono affidabili: il padre non period un oppositore della monarchia austroungarica, ma un funzionario doganale ripetutamente promosso according to i suoi servigi e los angeles sua lealtà. E poi, da dove derivò l’antisemitismo di Hitler? Quali crimini del regime nazionalsocialista si ispirarono direttamente al Mein Kampf? Leggendo il libro period forse possibile prevedere quale metodo di sterminio sarebbe stato utilizzato advert Auschwitz? E come reagì il pubblico? Come si sviluppò il dibattito dopo il 1945? Fu davvero un «bestseller mai letto»? O forse è vero il contrario, e milioni di tedeschi lessero l. a. voce originale del Führer? E infine: quali sono le prospettive in step with il futuro?
Quella del Mein Kampf è “una lettura che fa male, mostruosa, perturbante” scrive l’autore, “eppure fare luce è sempre meglio che tacere o nascondere”.

Show description

“Breve sogno“: Gli ultimi della Decima Mas Storie di vita by Martinelli Franco

By Martinelli Franco

All’annuncio dell’armistizio dell’8 settembre 1943, mentre los angeles Squadra navale dirigeva verso Malta, un reparto speciale di assaltatori, los angeles Decima Flottiglia mas, decise di continuare nella guerra contro gli anglo americani, inviando barchini contro lo sbarco di Anzio e preparando battaglioni di terra da inviare al fronte: il Battaglione Barbarigo advert Anzio, il Battaglione Lupo sul fiume Senio, los angeles Divisione Decima sul fronte centro orientale. Le vicende della Decima mas sono narrate su documenti e fonti di archivio. Sono poi presentate memorie di militari e combattenti della Decima mas, raccolte nelle storie di vita narrate da alcuni protagonisti, con il metodo della sociologia comprendente. Se ne ricavano documenti delle loro azioni collettive e personali, le loro motivazioni, i sentimenti che li ispirarono. l. a. ricerca storica su archivi e documenti viene così integrata dalle testimonianze degli attori sociali, che consentono di delineare una interpretazione dei ruoli della Decima mas nella fase finale della guerra in Italia.

Show description

Fare gli ebrei italiani: Autorappresentazioni di una by Carlotta Ferrara degli Uberti

By Carlotta Ferrara degli Uberti

Fatta l'Italia, bisognava "fare gli ebrei italiani", ovvero cercare di capire cosa
potesse significare essere ebrei e italiani dopo l'emancipazione e l'Unità, che avevano
alterato in maniera sostanziale gli orizzonti politici e giuridici, ma anche simbolici
ed emotivi entro i quali le due identità, l'ebraica e l'italiana, erano vissute per
secoli. Attingendo a una grande varietà di testi prodotti da rabbini, maestri di scuola, dirigenti delle comunità, avvocati e intellettuali ebrei alle prese con queste nuove sfide, il libro approfondisce temi come integrazione, famiglia, nazione, religione, sionismo là dove si intrecciano con le varied (e in genere non optimistic) rappresentazioni dell'ebreo circolanti nella cultura dell'epoca. Un contributo originale e innovativo, non solo consistent with los angeles storia dell'ebraismo italiano,
ma anche in keeping with quella delle idee di nazione, cittadinanza e appartenenza.

Show description

Gli irregolari: Amori comunisti al tempo della Guerra fredda by Anna Tonelli

By Anna Tonelli

Le storie d'amore ‘irregolari' dei militanti comunisti riscrivono l. a. biografia politica e sentimentale di un'Italia che, all'indomani della Liberazione, riprende los angeles vita democratica.

I desideri che rinascono dopo le sofferenze della guerra. l. a. voglia di cambiare che cancella il buio delle carceri e l. a. violenza della lotta. Ma, insieme, i meccanismi di controllo esercitati dal Partito comunista sulla vita personale, l. a. doppiezza della morale imposta, l'uso politico dei sentimenti, il tentativo di destreggiarsi fra una pedagogia politica che ha il compito di forgiare il militante secondo i dogmi dell'onestà morale proletaria e una prassi censoria che punisce i trasgressori. Quando l'impegno comune nell'antifascismo si affievolisce e il piacere della libertà di azione prende il posto delle privazioni, anche i comunisti aprono varchi all'interno di una rigidità morale spesso più propagandata che reale. Le unioni ‘irregolari' diventano un problema e finiscono davanti alla Commissione centrale di controllo. Ma si discute anche in Segreteria e in Direzione: «Vìola il dress del partito», tuona Togliatti, accusando Teresa Noce che denuncia l'abbandono del marito Luigi Longo sulle pagine del ‘borghese' "Corriere della Sera". Conoscere questi amori e seguirne le storie significa entrare nelle pieghe della cultura comunista che da un lato ha promosso valori inflessibili e dall'altro ha consentito situazioni opposte, pesando in modo diverso il giudizio fra élite dirigente e iscritti, fra uomini e donne.

Show description

Breviario mediterraneo (Italian Edition) by Predrag Matvejevic,S. Ferrari

By Predrag Matvejevic,S. Ferrari

«Trattato poetico-filosofico», «romanzo post-moderno», «portolano», «diario di bordo», «libro di preghiere», «midrash», «raccolta di aforismi», «antologia di racconti-saggio», «cronaca di un viaggio»: sono queste alcune delle definizioni che hanno accolto Breviario mediterraneo, un libro che le accetta tutte e insieme le trasgredisce, in una sfida ai generi letterari che affonda le sue radici nel saggismo classico. In pagine sempre dense e appassionanti, Predrag Matvejevi? ricostruisce los angeles storia di una parola – «Mediterraneo» – e rievoca gli infiniti significati che essa contain, guidando il lettore verso mille scoperte: lo stile dei porti e delle capitanerie, l’addolcirsi dell’architettura sul profilo della costa, i concreti saperi della cultura dell’olivo e il diffondersi di una religione, le tracce permanenti della civiltà araba ed ebraica, i destini e le storie nascosti nei dizionari nautici e nelle lingue scomparse, i gerghi e le parlate che cambiano lentamente nel pace e nello spazio. Come scrive Claudio Magris nella sua prefazione, Breviario mediterraneo «è un racconto che fa parlare los angeles realtà e innesta perfettamente l. a. cultura nell’evocazione fantastica... È un libro geniale, imprevedibile e fulmineo». Questa edizione del Breviario mediterraneo, los angeles settima, riprende il titolo originale del quantity e accoglie un’ampia serie di aggiunte messe a punto in occasione delle different traduzioni (oltre venti) approntate in questi anni. È l. a. nuova versione rivista e arricchita di un libro che è già diventato un classico.

Show description

Pericle: La democrazia ateniese alla prova di un grand'uomo by Vincent Azoulay,C. Spinoglio

By Vincent Azoulay,C. Spinoglio

Da Tucidide e Plutarco a Montaigne, Voltaire e Rousseau, da Hobbes ai farneticanti ideologi nazisti, a lungo Antichi e Moderni si sono interrogati sui rapporti tra Pericle e los angeles comunità ateniese. Il grand'uomo fu dunque un chief onnipotente o un mero ventriloquo delle aspirazioni popolari? Ecco l'enigma che questa esemplare ricerca prova a risolvere.

«Personaggio familiare dei libri di scuola e delle opere commit alla Grecia antica, Pericle ha il raro privilegio d'incarnare da solo un "secolo intero", condensando intorno al suo nome l'apogeo di Atene e il fiorire della prima democrazia della storia. Rivelato da un busto di epoca romana, il suo volto impenetrabile sembra costituire una sfida lanciata allo storico. Come interpretare questa statua levigata, priva della minima asperità? Come proporre un nuovo sguardo su un soggetto già studiato cosí tante volte? Accingersi all'analisi di questo monumento della storia comporta chiaramente il rischio di perdersi nell'oceano di una storiografia pletorica senza mai raggiungere un porto sicuro... Se Pericle ha indubbiamente pesato sulle decisioni collettive della città, inversamente l. a. vita del grand'uomo rivela in filigrana l'influenza del demos ateniese sui suoi dirigenti. Anche solo according to esercitare il minimo potere, il grand'uomo doveva tener conto delle aspettative popolari, e in tal senso armonizzare, allineare e adattare il proprio comportamento. È proprio los angeles complessa interazione tra il popolo e i suoi capi ciò che merita di venir posto al centro dell'indagine. Un progetto incentrato su Pericle dovrà quindi muoversi su uno stretto crinale: guardarsi dall'idealizzare Atene, senza according to altro negare l. a. rottura prodotta dall'invenzione della democrazia; evitare se possibile i paralleli ingannevoli senza rinunciare a lasciar affiorare alcuni anacronismi ben controllati, poiché l. a. storia, anche quella di marca positivista, è sempre alimentata dai dibattiti di oggi; infine, non cedere né all'illusione del grand'uomo, né a quella dell'onnipotenza delle masse, in step with indagare piuttosto l. a. tensione produttiva sussistente tra lo stratega e los angeles comunità ateniese. È soltanto in vista di questa triplice condizione che si può sperare di accordare tutto il loro spessore storico a Pericle e alla città, sottolineando i profondi divari e le poche analogie con los angeles vita democratica contemporanea».

Show description

Fu vero editto? (Italian Edition) by Percivaldi Elena

By Percivaldi Elena

Milano, febbraio 313. Gli imperatori Costantino e Licinio emanano un “editto di tolleranza” che – dopo secoli di persecuzioni – equipara il cristianesimo alle altre religioni professate nell’impero romano: l’editto diventerà il simbolo di una svolta decisiva consistent with los angeles storia dell’Europa.In realtà l’atteggiamento di Costantino verso il cristianesimo fu complesso e ambiguo. Da qui le tante leggende sorte nei secoli (come quella della “donazione” dell’Europa occidentale al papa) e i problemi ancora attuali sulle relazioni tra potere politico e fede religiosa. Dalla visione prima della decisiva battaglia del Ponte Milvio alla fondazione di Costantinopoli, dal rinvenimento della vera Croce da parte della madre Elena al battesimo avvenuto solo sul letto di morte: los angeles vicenda dell’ultimo grande imperatore romano viene narrata con un linguaggio semplice e accessibile a tutti, ma sem- pre con assoluto rigore storico.

Show description

Racconti dal ghetto di Lodz: Gli scritti ritrovati di un by Abram Cytryn,F. Sessi,Frediano Sessi

By Abram Cytryn,F. Sessi,Frediano Sessi

Ritrovati a Lodz dopo los angeles guerra, conservati dalla sorella in keeping with cinquant'anni, i taccuini di Abram Cytryn, scomparso a 17 anni advert Auschwitz, costituiscono un documento eccezionale e sconvolgente sul ghetto di Lodz, dove Abram ha vissuto dal 1940 al 1944. Vi si descrive l. a. vita quotidiana all'interno dell'universo concentrazionario con una lucidità sorprendente, un specialty talento poetico e una frenesia che enfatizza los angeles prossimità della morte. Racconti dal ghetto di Lodz si inserisce a pieno titolo nel solco tracciato da Se questo è un uomo di Primo Levi, dal Diario di Anne Frank e dall'opera di Elie Wiesel, con i quali condivide un'urgenza drammatica: scrivere in keeping with non affondare. E perché il mondo sappia.

Show description